Vai al testo

Spendere o risparmiare? Abitudini economiche tra generazioni a confronto

Notizie Economiche
Written by
6 min. di lettura
Share

Quando si parla di abitudini finanziarie, c’è una variazione notevole di generazione in generazione. Alcune tendono a risparmiare di più mentre altre sono più propense a spendere. Abbiamo voluto approfondire le abitudini di risparmio degli italiani, in cosa sono più propensi a spendere e quali sono i loro obiettivi finanziari a lungo termine.

Come lo abbiamo fatto? Raccogliendo dati attraverso un sondaggio online a cui hanno partecipato 1.000 italiani appassionati di finanza, appartenenti alle quattro generazioni principali di riferimento: Generazione Z, Millennials, Generazione X e Baby Boomers. Abbiamo scoperto chi risparmia di più, cosa li motiva a “salvare denaro” e in cosa sono disposti a spendere maggiormente. Di seguito, i risultati di quattro generazioni a confronto.

Chi risparmia di più?

Secondo i dati raccolti a maggio 2023, la Generazione Z si distingue per essere quella che risparmia di più, con un impressionante 91,2% che dichiara di mettere da parte denaro ogni mese. A seguire, l’88,1% dei Millennials, l’82,64% degli appartenenti alla Generazione X e il 68,75% dei Baby Boomers.

Abbiamo poi chiesto ai nostri intervistati quali sono le motivazioni principali che li inducono a risparmiare denaro, e le risposte risultano omogenee in tutte le generazioni. Di seguito:

  • Il 51,9% considera il fatto di avere un fondo economico per le emergenze come priorità principale.
  • Il 16,3% risparmia mensilmente per l’acquisto di una casa.
  • L’11% risparmia per finanziare gli studi, che siano per se stessi o per i figli.
  • Il 10,9% ha come priorità il risparmio finalizzato a un fondo pensione.
  • Il 9,9% risparmia mensilmente per poter viaggiare.

Obiettivo: risparmio

Dai nostri dati emerge che il 42,1% delle persone, a prescindere dalla generazione di riferimento, ha un obiettivo di risparmio. L’obiettivo medio di risparmio è di circa 322,82 euro mensili. Confrontando le diverse generazioni, la Generazione Z ha un obiettivo di risparmio più alto della media, pari a 455,73 euro mensili, seguita dai Millennial con 329,48 euro, la Generazione X con 358,08 euro e infine i Baby Boomer con 313,00 euro.

Un dato interessante che emerge è che il 73,6% degli intervistati avrebbe voluto risparmiare di più di quanto ha fatto finora. Tra le generazioni, i Baby Boomer sono quelli che si sentono più soddisfatti, con solo il 31,25% che avrebbe voluto risparmiare di più. Al contrario, i Millennial e la Generazione X si collocano su livelli simili, con il 66,7% e il 62,6% rispettivamente che avrebbero voluto risparmiare più denaro. La Generazione Z si posiziona a metà strada, con il 66,1% che avrebbe voluto risparmiare più di quanto fatto finora.

Mercato azionario Vs. Criptovalute

Quanto si tratta invece di pensare agli investimenti, le cose cambiano. Infatti, la Generazione X risulta essere quella maggiormente incline agli investimenti. Il 33,8% dichiara di aver investito nel mercato azionario, seguita dal 31,25% dei Baby Boomers. Per quanto riguarda il mercato delle criptovalute, sono di nuovo gli appartenenti alla Generazione X a essere i più interessati, con il 28,9% che dichiara di interessarsi attivamente al mondo delle cripto. A seguire, il 27,9% dei Millennials, il 23,5% della Generazione Z e il 12,5% dei Baby Boomers.

Inoltre, la Generazione X è quella che dichiara di avere una maggiore conoscenza delle cripto (54,2%), seguita dai Millennials (54,1%), dai Baby Boomers (50%) e dalla Generazione Z (49%).

Spendere o no?

A sorpresa, da quanto emerge dai nostri dati, le diverse generazioni non hanno preferenze così diverse su come spendere il denaro. Il 74.7% degli intervistati, infatti, ha dichiarato di avere un budget mensile a disposizione da spendere come meglio crede. Ovviamente, tracciando accuratamente le uscite. Sebbene l’80.9% degli intervistati dichiara di monitorare accuratamente le proprie spese, solo il 35.4% degli intervistati utilizza app specifiche per il tracciamento delle uscite.

E per quanto riguarda in cosa si è disposti a spendere davvero, i viaggi si rivelano essere la scelta più popolare, con il 67,8% delle persone che preferisce investire in esperienze di viaggio. Seguono le esperienze in generale (63,3%), il cibo e i ristoranti (54,3%), la cura della persona (37,2%), gli acquisti per la famiglia (27,8%), gli investimenti (15,7%) e la ristrutturazione della casa (13,3%).

Le conclusioni

Dai dati emerge un quadro interessante sulle abitudini di risparmio e di spesa delle diverse generazioni. La Generazione Z si distingue infatti per l’elevato tasso di risparmio e i loro ambiziosi obiettivi finanziari. I Millennials mostrano invece un forte interesse per il mondo delle criptovalute, mentre la Generazione X si dimostra la più informata in merito agli investimenti. In generale, le esperienze di viaggio sono una priorità comune per tutte le generazioni, dimostrando l’importanza che viene data alle esperienze e all’arricchimento personale. Indipendentemente dalle preferenze individuali, risparmiare denaro è un obiettivo condiviso da tutte le generazioni a confronto, che mirano a costruire un futuro finanziariamente solido e sicuro.

Metodologia

A maggio 2023 abbiamo lanciato un sondaggio online a cui hanno partecipato 1,000 italiani appassionati di finanza, uomini e donne in egual numero, appartenenti alle fasce d’età di riferimento. Di seguito: 250 partecipanti appartenenti alla Generazione Z (18-26 anni), 250 partecipanti appartenenti alla generazione Millennials (27- 42 anni), 250 partecipanti appartenenti alla Generazione X (43 – 58) e 250 partecipanti appartenenti alla generazione dei Baby Boomers (59 – 68).

Per qualsiasi richiesta giornalistica, per favore contatta [email protected].

Condizioni d’uso

Se vorresti condividere questo studio o i materiali informativi contenuti, con i tuoi conoscenti o il tuo pubblico di riferimento, puoi farlo liberamente. Assicurati però di includere un collegamento di attribuzione (web link) a questo studio. Grazie.

Potrebbero interessarti

Serie A 2023. Tutti i numeri del Napoli, campione d'Italia!

Ragazzi, che stagione. Era il 1990 quando il Napoli vinse lo scudetto con Diego Armando Maradona. Dopo 33 lunghi anni di attesa, urlando dagli spalti di uno stadio che porta il suo nome, ogni napoletano ha potuto festeggiarlo: il terzo scudetto del Napoli campione della Serie A nella stagione 2022/23. 

A cura di Sara M. 6 min. di lettura
Barare Nei Giochi Onine Featured Image
Chi bara nei giochi online?

Barare nei giochi online ha una connotazione incredibilmente negativa, che sia per gli appassionati o per i giocatori di professione. O almeno così pensavamo. Ma dopo aver parlato con 1.000 italiani appassionati di giochi online, a Time2play.com abbiamo oggi una comprensione approfondita di ciò che i giocatori considerano barare nel gioco e di come questa pratica viene percepita dai giocatori stessi. 

A cura di Sara M. 7 min. di lettura
Calcio Superstitioni Featured Image
Calcio e scaramanzia. Quanto sono superstiziosi i tifosi italiani?

Jordi Alba si lava sempre i denti prima di una partita. Cristiano Ronaldo lascia i tacchetti a mollo in acqua calda e si infila sempre prima il calzino destro. Dele Alli usa gli stessi parastinchi fin da quando era bambino. Esteban Cambiasso entrava in campo facendo tre saltelli e toccava il prato con la mano destra per poi farsi il segno della croce. Giovanni Trapattoni versava acqua santa sul campo da gioco direttamente dalla sua boccetta accuratamente custodita.

A cura di Sara M. 5 min. di lettura
I nostri partner di fiducia
Copyright © 2024. Time2play.com. Tutti i diritti riservati. 18+